logoRdG
Campagna di Adesione

Fratellanza In Battaglia (Soccorso fraterno)

Quando Ioab vide che quelli erano pronti ad attaccarlo di fronte e alle spalle…  disse ad Abisai: Se i Siri sono più forti di me, tu mi verrai in soccorso; e se i figli di Ammon sono più forti di te, verrò io a soccorrerti
(1 Cronache 19:10-12)

 

Israele combatteva su due fronti una battaglia che si stava complicando quando Ioab, abile stratega e uomo di mille battaglie, coinvolse suo fratello Abisai con un ragionamento che rivela non soltanto le sue doti di condottiero, ma anche il legame che li univa: se io sarò in difficoltà tu mi soccorrerai, viceversa, io soccorrerò te!

Fu così che i nemici furono sconfitti da Israele, fecero pace con Davide, e gli furono sottomessi.

Questo episodio ci sfida e, insieme, c’incoraggia: ci sfida a non cedere all’egoismo nei momenti difficili e c’incoraggia a ricordare che abbiamo “dei fratelli” su cui contare, che non ci lasceranno da soli nella battaglia.

Noi, come stiamo combattendo l’attuale battaglia che si sviluppa su sempre nuovi fronti?

Ci stiamo isolando, pensando al “si salvi chi può”, o stiamo fermi in uno stesso spirito, combattendo insieme con un medesimo animo per la fede del Vangelo?

Dio ci aiuti anzitutto a ricordare che “l’esito della battaglia dipende da Lui” e non “dai carri e dai cavalli” e dunque a imparare a confidare in Lui in ogni circostanza, sapendo che Egli si prende cura di noi. Ma ci aiuti anche a realizzare quel tipo di relazioni fraterne in grado di tenerci uniti in tempi così complessi e complicati, perché il mondo possa vedere, osservando l’amore che ci unisce, che siamo discepoli di Gesù!

Che Dio ci aiuti, infine, in questo tempo di molte battaglie, a mostrare un fronte unico, senza egoismi ed individualismi, rifiutando ogni spirito di competizione e continuando a edificare la Sua Chiesa e a evangelizzare il mondo, per la Sua sola gloria!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.

Comments are closed.