Cristiani “altrove”
16 Novembre 2015
Non andate troppo lontano…
30 Novembre 2015

Un brusco risveglio

Il carceriere si svegliò e, vedute tutte le porte del carcere spalancate, sguainò la spada per uccidersi…
(Atti 16:27)

 

Il carceriere aveva ricevuto due detenuti molto particolari. È probabile che si fosse addormentato pensando a quegli strani personaggi, forse mentre li sentiva cantare e pregare.

Improvvisamente una scossa, terribile e strana, lo svegliò all’istante, presentandogli la peggiore scena immaginabile: tutte le celle aperte, le catene di tutti spezzate…

Quel brusco risveglio lo fece precipitare in una disperazione senza fine. Pochi istanti bastarono per decidere che la sua vita era finita: non aveva altra scelta che la morte.

La presenza di uomini di Dio, l’annuncio del Vangelo e la fede in Cristo cambiarono nettamente la scena, donando all’uomo e alla sua famiglia una gioia mai conosciuta prima.

Quanti di noi di recente hanno dovuto sperimentare un brusco risveglio? Ti eri addormentato sereno sul cuscino di una salute di ferro, di una posizione economica solida, di un lavoro sicuro, di una famiglia unita… e improvvisamente un terremoto ha scosso la tua esistenza, gettandoti nella disperazione.

Carissimo, se questa è la tua condizione, stamattina ti giunge l’invito dello Spirito Santo: “Non farti del male, non rinunziare alla speranza. Non tutto è ancora perduto, credi in Gesù e sarai salvato!”.

Carissimi fratelli in Cristo, guardiamoci intorno, e se scopriamo che c’è qualcuno che sta rinunciando alla speranza, stiamogli vicino, diamogli conforto… ma non dimentichiamo che nessun sostegno umano sarà sufficiente: soltanto la fede in Cristo potrà illuminare la sua vita, la sua casa, il suo futuro.

È questo il compito della chiesa: portare il soccorso del Vangelo a chi non ha più speranza.


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.