Non restare a guardare
24 Agosto 2015
Fai bene a prendertela così?
7 Settembre 2015

Presto sarai liberato

Colui che è curvo nei ceppi sarà presto liberato: non morirà nella fossa…
(Leggere Isaia 51:12-16)

 

Diversi credenti hanno conosciuto la prova della fossa: per Giuseppe fu la cisterna in cui lo gettarono i suoi stessi fratelli, per Davide fu la fossa del pantano fangoso; anche per Geremia fu fango. Per Anania, Misael e Azaria fu infuocata, per Daniele piena di leoni voraci e per Paolo e Sila fu “la prigione più profonda”.

Sono, indubbiamente, uomini che hanno avuto un ruolo unico nella storia della grazia, ma a loro (come a tanti altri) la fossa non fu risparmiata.

Possiamo addirittura affermare che “l’esperienza della fossa” contribuì a rendere la loro testimonianza più efficace nel glorificare Dio, per umiliare gli arroganti, salvare gli umili, incoraggiare i credenti.

Carissimi, è più che probabile che questo messaggio giunga a qualcuno proprio nel fondo di una fossa, mentre si sente imprigionato, senza speranza.

A che cosa serve recriminare sul perché, come e chi ti ha cacciato in questa situazione? Che importa se sei prigioniero per tua follia o malvagità altrui? Per mano d’estranei o di persone care?

Non credi che se sei in questa situazione, è perché Dio l’ha permesso e che se continui a fidarti di Lui, presto, Egli ti libererà?

Cambia qualcosa se è il fango a inghiottirti, i ceppi a imprigionarti o le fauci dei leoni a minacciarti? Pensi che sarebbe più semplice liberarti da una cisterna vuota piuttosto che da una fornace ardente? O che la Sua potenza possa fermarsi davanti ai leoni, al fuoco o al fango più putrido?

Smetti di avere paura dell’uomo, non lasciarti derubare della speranza e aspetta fiducioso il Suo intervento. Stamattina è Dio stesso che s’impegna con te: Fatti coraggio, figliolo, presto sarai liberato, non morirai nella fossa, il pane non ti mancherà.

È Parola di Dio, non di un uomo.


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.