Pensi che Dio non veda?
27 Giugno 2016
Ho visto, ho visto…
12 Luglio 2016

Perchè guardi e taci?

Tu, che hai gli occhi troppo puri per sopportare la vista del male, e che non puoi tollerare lo spettacolo dell’iniquità, perché guardi i perfidi e taci quando il malvagio divora l’uomo che è più giusto di lui?
[Abacuc 1:13]

 

Abacuc è il profeta cui Dio affidò delle promesse meravigliose, memorabili, uniche.

Quante volte siamo stati fortificati nell’attesa leggendo: “Se tarda, aspettala; poiché certamente verrà; e non tarderà…”?

E che dire del versetto fondamentale della salvezza per grazia mediante la sola fede?  “…il giusto vivrà per la sua fede” [2:3, 4]. 

Questi messaggi furono affidati ad Abacuc che pure, in momenti di perplessità, si era spinto a contestare, rispettosamente ma apertamente, l’operato di Dio.

Come mai? Forse lo Spirito Santo vuole alimentare i nostri dubbi o incoraggiarci a polemizzare con Dio?

La risposta, ovviamente, è: Assolutamente no!

Ciò che la storia di Abacuc ci insegna, invece, è che noi siamo limitati nella visione e nella comprensione della realtà e che questo nostro limite sostanziale ci porta, troppo spesso, a fraintendere l’azione (o l’inazione) di Dio, dimenticando Chi Egli è veramente.

Perciò, se stamattina stai sbattendo i piedi per terra protestando perché (ti sembra) che Dio stia guardando e tacendo, mentre sei in difficoltà, cerca di rientrare in te, aspetta con fiducia la Sua mossa, e capirai che Lui ha un piano e che nulla può impedirGli di portarlo a compimento.

Se tarda, aspettaLo; poiché certamente verrà; e non tarderà.

E ricorda: Il giusto vivrà per la sua fede!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.