Che ne sa Dio?
27 Marzo 2017
Difficoltà Produttive
10 Aprile 2017

Pensa a lodarlo!

Chi osa dirgli: “Tu hai fatto male”? Pensa piuttosto a lodare le sue opere
[Giobbe 36:23, 24]

 

Le parole di Eliu in difesa di Dio esaltano la Sua grandezza, la Sua giustizia e le Sue opere.

Le proteste di Giobbe, sono umane, comprensibili. Le sofferenze e le consolazioni moleste dei suoi amici l’avevano indotto a discutere con Dio, a contestarne le azioni, a metterne in dubbio la giustizia.

Così come a Giobbe, anche noi, quando siamo privati di ciò che ci è caro o l’attesa di un bene desiderato è a lungo frustrata, talvolta diventiamo “contestatori” di Dio.

È naturale, è comprensibile, ma non è giusto.

Eliu invita Giobbe a considerare le opere di Dio, a osservare come Egli dirige magnificamente le cose e a smettere di litigare con Lui, cominciando a lodarLo per le Sue opere.

Così la Parola di oggi ci invita a sollevare gli occhi dalla nostra sofferenza, a non limitare la grandezza di Dio nel nostro ristretto orizzonte, a non lasciarci scoraggiare dalle aspettative deluse.

Se ti viene in mente di “litigare con Dio”, di contestarne le azioni e di criticarne i tempi, fermati e osserva le Sue opere, e comincia a lodarLo per la Sua grandezza.

Soprattutto, ammira la Sua Opera più grande: la Croce di Cristo, il sepolcro vuoto e il trono dove Egli ora siede e intercede per quelli che confidano in Lui.

E ricorda questo: “Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui?” (Romani 8:32).

Perciò, da ora in poi, tu pensa a lodarLo. Al resto penserà Lui!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.