Lo capirai dopo [A. A. Esposito]
18 Giugno 2015
A chi ti rivolgi?
30 Giugno 2015

Non li rivedrete mai più

Non abbiate paura … gli Egiziani che avete visti quest’oggi, non li rivedrete mai più
(Esodo 14.13)

 

 

 

Una delle nostre preoccupazioni quando abbiamo vinto una battaglia, superato un ostacolo, scansato un pericolo è la paura che il problema “si ripresenti”, magari ancora più forte.

Poteva essere l’apprensione degli Ebrei liberati dall’Egitto, considerando che faraone aveva fatto un “tira e molla” più volte durante il periodo delle piaghe.

Del resto dobbiamo ammettere che spesso la paura di essere inghiottiti nei vecchi errori, nei vizi antichi, nei sensi di colpa di peccati passati a volte ci paralizza e ci impedisce di goderci appieno la vita.

Dio fu fedele con Israele e aprì il mare davanti al Suo popolo liberandolo dall’esercito che lo inseguiva. E la stessa via che permise la loro salvezza divenne la tomba del loro nemico.

Altri nemici si scagliarono con il popolo, ma quelli – in effetti – essi non li videro mai più.

È una meravigliosa figura della croce di Cristo: Là Egli ha cancellato i nostri peccati, espiato le nostre colpe, lavato le nostre iniquità, spezzato le catene del vizio e, se solo ci fidiamo di Lui, Egli metterà tutte le nostre brutture sotto i Suoi piedi, le getterà in fondo al mare, non le ricorderà mai più.

Perciò carissimi, perché non iniziamo questa settimana smettendo di guardarci alle spalle come se il passato dovesse risucchiarci… e cominciamo ad andare decisi verso le promesse del Signore!

Gesù Cristo vive e regna per guidarci, mano nella mano, verso la piena realizzazione del Suo piano per la nostra vita: qui sulla terra e poi, per sempre, nel cielo.


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.