Nessuno si cura di me (A. A. Esposito)

Testo della meditazione:

Salmo 142

1¬†Cantico di Davide, quand’era nella spelonca. Preghiera.
Io grido con la mia voce al SIGNORE;
con la mia voce supplico il SIGNORE.
2 Sfogo il mio pianto davanti a lui,
espongo davanti a lui la mia tribolazione.
3 Quando lo spirito mio è abbattuto in me,
tu conosci il mio sentiero.
Sulla via per la quale io cammino,
essi hanno teso un laccio per me.
4 Guarda alla mia destra e vedi;
non c’√® nessuno che mi riconosca.
Ogni rifugio mi è venuto a mancare;
nessuno si prende cura dell’anima mia.
5 Io grido a te, o SIGNORE.
Io dico: ¬ęTu sei il mio rifugio,
la mia parte nella terra dei viventi¬Ľ.
6 Sii attento al mio grido,
perché sono ridotto agli estremi.
Liberami dai miei persecutori,
perch√© sono pi√Ļ forti di me.
7¬†Libera l’anima mia dalla prigione,
perché io celebri il tuo nome.
I giusti trionferanno con me,
perch√© m’avrai colmato di beni.


Nota
: per scaricare la registrazione sul pc, cliccare con il destro su “ASCOLTA” ¬†e selezionare ‚ÄúSalva Oggetto (o Destinazione) con nome‚ÄĚ


ASCOLTA

 

Potete, e siete incoraggiati a riprodurre e distribuire questo materiale, senza alcuna modifica e gratuitamente. Per la pubblicazione sul web, è preferibile un collegamento a questo sito.