Più Forti Di Me
11 Febbraio 2013
Alla Nostra Portata
25 Febbraio 2013

Nessuno È Troppo Forte Per Noi

Da Aroer, che è all’inizio della valle dell’Arnon e dalla città che è nella valle, fino a Galaad, non ci furono città troppo forti per noi: il Signore, il nostro Dio, le diede tutte in nostro potere 
(Deuteronomio 2:36)

 

Sembra una contraddizione! Non ci eravamo lasciati la scorsa settimana meditando sul fatto che Dio ci libera dai nemici perché essi sono troppo forti per noi?

Nessuna incoerenza. È soltanto la stessa verità osservata dall’altra prospettiva: Dio aveva vietato a Israele di ingaggiare battaglia con i loro fratelli (discendenti di Esaù e di Lot) e poi li aveva guidati verso dei regni che invece Egli voleva fossero sconfitti giacché il loro tempo era giunto.

Non è meraviglioso sapere che il Signore ci guida, come un Padre, come un Pastore, insegnandoci quali battaglie combattere e quali evitare e, quando giungerà il momento, quando sarà necessario impegnarsi nella lotta e nella conquista scopriremo che nessuna mèta sarà inarrivabile, nessuna valle insuperabile, nessuna montagna invalicabile… perché sarà il Signore stesso a darli in nostro potere.

Amati in Cristo, non dimentichiamo mai che per noi la Terra Promessa non rappresenta la gloria del cielo, ma la conquista delle promesse della grazia che Dio ha preparato per i Suoi figli rigenerati: la pienezza dello Spirito, la salvezza dei nostri cari, la potenza nell’evangelizzazione e nelle missioni, i segni e i prodigi che accompagneranno quelli che avranno creduto… e tante altre meravigliose benedizioni.

Non restiamocene a guardare perplessi l’orizzonte fosco e problematico che ci si para dinanzi. Alziamo gli occhi verso Cristo, il Vincitore e ci renderemo conto che nessuno degli obiettivi che Egli si è prefissato per noi sarà irraggiungibile: nessuno sarà troppo forte per noi!

Se Dio è per noi chi sarà contro di noi? (Romani 8:31).

——————————————————————————————————————

Aniello & Rosanna Esposito

 

Twitter: @Buonasettimana

 

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.