Prima di andare… Prima di parlare…
26 Dicembre 2011
Una Bellezza Inutile
28 Dicembre 2011

Mentre parlava così

Mentre Pietro parlava così, lo Spirito Santo scese su tutti quelli che ascoltavano la Parola (Atti 10:44)

Quello che avvenne a Cesarea in casa di Cornelio accade e può accadere ancora oggi. Nello stesso luogo e istante diverse persone furono salvate e perdonate dei loro peccati e riempite di Spirito Santo col segno evidente e iniziale del parlare in altre lingue. È possibile, è attuale, è biblico.

Quale metodo, organizzazione o strategia favorì un tale successo? Nessuno! Pietro aveva ricevuto una visione straordinaria da parte del Signore e con coraggio decise di ubbidire.

A Cornelio, d’altro canto, era stato detto di ascoltare ciò che Pietro aveva da dire (Egli ti parlerà di cose, per le quali sarai salvato tu e tutta la tua famiglia), e il Centurione accolse così l’Apostolo: or dunque siamo tutti qui presenti per ascoltare tutto ciò che ti è stato comandato dal Signore.

Carissimi il messaggio è molto semplice, assai chiaro: Noi non possiamo fare nulla perché le benedizioni accadano, le anime siano salvate, i cuori riempiti di Spirito Santo. Nulla tranne che parlare così!

Come parlò Pietro? Senza pregiudizi, annunciando Cristo e la straordinaria verità che sebbene i Giudei Lo avessero crocifisso, Dio Lo aveva risuscitato, costituendoLo giudice dei vivi e dei morti. E che chiunque crede in Lui riceve il perdono dei peccati mediante il Suo Nome.

Tanto bastò per vedere la gloria di Dio scendere su quelle persone, che furono salvate, battezzate nello Spirito Santo e aggiunte alla chiesa di Cristo Gesù! Tutto avvenne… mentre Pietro parlava così!

Consideriamo ora questa storia dal punto di vista di chi, come Cornelio, è alla ricerca di Dio, della salvezza, della serenità che viene dal Suo perdono, della potenza che scaturisce dalla pienezza dello Spirito Santo.

Che cosa devi fare per realizzare queste realtà nella tua vita? Luca scrive che … lo Spirito Santo scese su tutti quelli che ascoltavano la Parola. Ascoltavano, ecco che cosa facevano quando, mediante la semplice fede, realizzarono – in un istante – l’effusione di grazia e di potenza che sconvolse la loro vita!

Possa lo Spirito Santo aiutarci a fondare ogni nostra speranza e realizzare ogni nostra esperienza su questo principio: Così la fede viene da ciò che si ascolta, e ciò che si ascolta viene dalla parola di Cristo. Ascoltare per credere, giacché chi si accosta a Dio deve credere che egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo cercano (cfr. Romani 10:17; Ebrei 11:6).

Com’è possibile che siamo diventati tanto complicati?
Come mai abbiamo trasformato la predicazione del Vangelo e la possibilità di ricevere le benedizioni divine in alchimie complicate come se ci fossero metodi segreti o innovativi, strategie ingegnose o capacità personali in grado di favorire la benedizione del Signore?

Sebbene possa apparire semplicistico, possiamo dire che finché ci sarà chi parla come Pietro e chi ascolta come Cornelio… la grazia di Dio continuerà a fluire, le Sue benedizioni a scendere, il Suo perdono a trasformare le vite.
Perché Dio fa sempre la Sua parte.

Noi, piuttosto, domandiamoci onestamente:
Come stiamo parlando?
Come stiamo ascoltando?