L’ha detto e lo farà
25 Luglio 2016
SE DIO LO PERMETTE
9 Agosto 2016

L’ULTIMO ERRORE

Allora si mise con uno degli abitanti di quel paese… [Luca 15:15]

La storia del figliuol prodigo è molto conosciuta: un giovane ribelle che si separa e allontana dal Padre, dissipando le sue risorse nei bagordi, finendo in rovina, durante una terribile carestia, da solo.
Descrive le conseguenze che, presto o tardi, si abbattono su chi decide di vivere senza Dio.
Sappiamo del lieto fine, del ritorno a casa, del perdono immeritato e della gioia della salvezza.
Eppure la frase “si mise con uno degli abitanti di quel paese” comunica un’immensa e straziante tristezza: quella di chi ripone la sua speranza nell’uomo, che affida sé stesso al suo simile, dimenticando che soltanto “nella casa del Padre c’è pane in abbondanza”.
Questa Parola giunge a chi sta per toccare il fondo perché ha escluso Dio dai suoi piani, ha deciso che le Sue regole, i Suoi consigli, la Sua volontà sono passate di moda, allontanandosi da Lui.
Carissimo, forse stai soffrendo per aver disubbidito a Dio. Il peccato ti ha ferito e tu hai ferito altri, lasciando intorno a te soltanto disperazione. Forse, meno tragicamente (ma non meno pericolosamente) sei da solo, lontano da Dio e senza punti di riferimenti.
Per amore del cielo, ascolta ciò che lo Spirito Santo ti dice stamattina: “Non affidare la tua vita all’uomo!”.
Torna alla casa del Padre, rivolgiti a Colui che ti ama in maniera unica. Gesù ci ha rivelato qual è la Sua volontà: “Tutti quelli che il Padre mi dà verranno a me; e colui che viene a me, non lo caccerò fuori” [Giovanni 6:37].
Che cosa stai aspettando?


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.