Ogni cosa a Suo tempo
8 Febbraio 2012
Fatti coraggio!
8 Febbraio 2012

La riposta è già “partita”

Quando hai cominciato a pregare, c’è stata una risposta e io sono venuto a comunicartela, perché tu sei molto amato.
Egli mi disse: «Non temere, Daniele, poiché dal primo giorno che ti mettesti in cuore di capire e d’umiliarti davanti al tuo Dio, le tue parole sono state udite e io sono venuto a motivo delle tue parole (Daniele 9:23; 10:12)

 

Questi versetti descrivono due risposte che Daniele riceve da Dio: due messaggeri celesti che si recano dall’anziano profeta in esaudimento alle sue preghiere. I tempi di attesa furono molto diversi, ma i due episodi hanno qualcosa in comune.

In entrambi i casi è chiarissimo che l’attesa del profeta (per noi sarebbe “un ritardo”) non ha riguardato la volontà e la capacità di Dio di rispondere, giacché nell’istante che aveva iniziato a pregare, la risposta era già partita, appena egli si era messo in cuore di capire e di umiliarsi, il messaggero era già in viaggio!

Daniele non stava pregando secondo il proprio cuore, ma basandosi sulle promesse del Signore, la sua preghiera seguiva la meditazione delle Scritture, le sue richieste riguardavano l’avanzamento del regno di Dio. Non è forse questo l’insegnamento di Gesù su come dobbiamo pregare: Sia santificato il tuo nome… venga il tuo regno… sia fatta la tua volontà?

Il tempo in cui viveva il profeta era un misto di speranza e scoraggiamento, fermento e apatia, rovine e ricostruzione… e quando queste realtà convivono, soltanto la fede incrollabile nelle promesse divine può farci evitare di finire nel campo sbagliato. Non è poi molto diverso dal nostro tempo: noi corriamo gli stessi pericoli, ma abbiamo anche le stesse gloriose opportunità.

Carissimo, stamattina forse stai facendo i conti con una preghiera che non ha ancora avuto riposta? Ti sei messo in cuore di capire, di umiliarti per conoscere la Sua volontà e, considerando il tempo che passa e le risposte che non arrivano, vorresti mollare, rinunziare, “lasciar perdere”?

Proprio ora, mentre sei tentato di cancellare dalla lista la richiesta del tuo cuore, fondata sulle promesse del Signore, mentre pensi che sia stato inutile umiliarti, cercare di capire…  lo Spirito Santo ti incoraggia a non demordere, a non rinunciare e ad aspettare con fiducia.

Perché anche tu sei molto amato, anche le tue parole sono state udite, anche per te la risposta è già partita. Insomma, …la tua causa gli sta davanti; sappiLo aspettare!