Quanti incroci sulla via di Caino! [A. A. Esposito]
13 Febbraio 2015
Se l’eredità “ti sta stretta”
4 Marzo 2015

Là, dove tutto è cominciato

Il Signore… che mi fece uscire dalla casa di mio padre e dal mio paese natale – e mi parlò e mi giurò dicendo: “Io darò alla tua discendenza questo paese” – egli stesso manderà il suo angelo davanti a te e tu prenderai di là una moglie per mio figlio

(Genesi 24:7)

 

A questo punto della storia, Abraamo aveva perso Sara, l’amore della sua vita. Isacco, il figlio della promessa, aveva quasi quarant’anni anni e non era ancora sposato… Dunque la promessa che lo aveva attratto lontano dalla sua patria, dopo sessantacinque anni aveva prodotto soltanto un quarantenne addolorato dalla morte della mamma, non particolarmente ansioso di mettere su famiglia.
Quando Abraamo, secondo il costume del tempo, volle provvedere una moglie per suo figlio, nell’incaricare il suo servo fondò tutte le sue certezze non sulla dote che era in grado di pagare, né sul fascino del figlio o sulle capacità di mediatore del suo servitore… ma ricordò la chiamata divina: “Il SIGNORE che mi chiamò… provvederà una moglie per mio figlio!”.
E cosi fu.
Non è meraviglioso vedere come il patriarca fa affondare le radici della propria fede nel solido terreno della Parola di Dio?
Come mai noi, così spesso, abbiamo bisogno di nuove promesse, fresche sensazioni, visioni originali (e talvolta stravaganti) per alimentare la nostra fede?
Non è da considerare peccato l’attitudine che assumiamo quando chiediamo continuamente conferme che ci accertino che Dio porterà a compimento il Suo piano?
Amato in Cristo, stamattina davanti al futuro che sembra non concretizzarsi e alle promesse che paiono “sfuggirti di mano”, non cadere nello sconforto e non diventare insofferente… ma ricordati il giorno in cui Egli ti chiamò a salvezza, quando la croce di Cristo illuminò la tua vita ed Egli stesso venne a dimorare nel tuo cuore, facendo di te una nuova creatura.
Egli ha iniziato un’opera nella tua vita e, se tu non glieLo impedisci, la porterà a compimento!
Perciò, ogni volta che le promesse sembrano tardare e ogni volta che inizi un nuovo viaggio, non ti perdere d’animo e “ritorna” là, dove tutto è cominciato!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.