Senza di Lui, nulla…
6 Giugno 2020
Una dolorosa verità
9 Giugno 2020

Il miracolo della normalità

La manna cessò l’indomani del giorno in cui mangiarono i prodotti del paese; e i figli d’Israele non ebbero più manna, ma mangiarono, quell’anno stesso, il frutto del paese di Canaan (Giosuè 5:12)

Questo episodio descrive le circostanze in cui cessò il miracolo della manna per Israele, l’indomani della prima Pasqua celebrata in Canaan.
Per tantissimo tempo, nel deserto, Dio aveva manifestato la Sua gloria con numerosi interventi straordinari e Israele aveva avuto miracolosamente ogni giorno la propria razione di cibo (doppia il sesto giorno). Fu un miracolo eccezionale, il più lungo della storia.
Ora, però, un miracolo di grazia si era concretizzato: Dio aveva trasformato una moltitudine di schiavi indisciplinati in un esercito di conquistatori, introducendoli in un Paese stupendo, che avrebbero dovuto possedere, coltivare e abitare.
Dio certo non avrebbe smesso di fare prodigi: le mura di Gerico sarebbero crollate, il sole si sarebbe fermato e i nemici sarebbero stati messi in rotta, ma Israele avrebbe dovuto imparare a dipendere da Lui in modo diverso, lavorando ogni giorno, in questa nuova condizione di quotidiana, straordinaria normalità.
Carissimi, sia benedetto il Signore che si prende cura di noi con interventi miracolosi e straordinari, ma possa Egli aiutarci a vivere un cristianesimo che sia testimonianza del più grande miracolo che l’uomo possa vedere con i suoi occhi: quello della nuova nascita, che trasforma menti e cuori, parole ed azioni per la fede in Cristo Gesù.
Non c’è dubbio che Dio interverrà miracolosamente ogni volta che glieLo chiederemo, ma possa la Sua grazia darci la forza di vivere in questo mondo una miracolosa normalità e che la gente possa stupire, come avveniva osservando Israele: una moltitudine di ex schiavi, diventata un popolo di vincitori.
Non potrebbe forse essere questa una potente “arma” evangelistica? Un popolo, frutto della grazia di Dio, che vive quotidianamente una straordinaria, miracolosa normalità!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.