“DA DOVE…” O “DA CHI…”?
29 Marzo 2016
Senza pretese
25 Aprile 2016

Dio è in grado

L’uomo di Dio rispose: Il Signore è in grado di darti molto di più di questo
[2 Cronache 25:9]

 

Il re Amasia, contrariamente alla volontà di Dio, aveva organizzato il suo esercito intrecciando alleanze con gli Stati vicini.

Ben oltre l’aspetto pratico (spesso gli alleati si rivelano vani, ambigui, perfino ostili) la ricerca del compromesso è indice di mancanza di fede. Quando rinuncio ai principi biblici chiedendo aiuto “al mondo” è come se dicessi: Dio non è in grado di aiutarmi, fatelo voi.

Perciò il profeta consigliò di rinunciare all’alleato. Il re, sebbene bendisposto, domandò: “E che ne sarà dei chili d’argento che ho pagato…?”. Si preoccupava dell’investimento che aveva fatto, delle risorse che aveva profuso in quell’alleanza.

La risposta dell’uomo di Dio è il nostro testo di oggi: “Il Signore è in grado di darti molto di più…”.

Che non significa esattamente: “Rinuncia e Dio ti darà di più”, quanto piuttosto: “Rinuncia, e fidati del Signore che “è in grado” di darti molto di più”.

Il consiglio del profeta non proponeva una transazione ma il ristabilimento della sua fiducia in Dio.

Carissimo, se oggi Dio ti sta invitando a rinunciare a un compromesso, non temere di perdere quello che hai investito in relazioni o interessi contrari alla Sua volontà, ma impara a fidarti di Lui.

Una sola cosa, però, devi ricordare: Non è una transazione (tu rinunci e Dio ti da di più), ma il ristabilimento della tua relazione con Lui, sapendo che Egli si prende cura di te [1Pietro 5:7].


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.