Il profeta e i discepoli (La salvezza del Signore per i discepoli) [A. A. Esposito]
3 Febbraio 2013
Riflessioni sulla lettera di Giacomo (parte II)
8 Febbraio 2013

Dio Che Ci Precede

Non aveste fiducia nel Signore vostro Dio, che vi precedeva nel vostro cammino per cercarvi un luogo dove piantare le tende: di notte nel fuoco per mostrarvi la via per la quale dovevate andare, e di giorno nella nuvola  (Deuteronomio 1:32, 33)

 

Giunto a Cades Barnea, alle soglie della Terra Promessa, Israele si rifiutò di entrarvi, influenzato dal rapporto delle dieci spie che erano andate in avanscoperta e avevano scoraggiato il popolo esaltandone i pericoli. Sebbene Giosuè e Caleb non avessero sostenuto quella versione, il popolo non credette, né a loro, né a Dio.

Una generazione intera perì perché non ebbe fiducia nel Signore, influenzata dal pessimismo dei dieci credenti carnali e materialisti. Eppure essi avrebbero dovuto sapere che Dio non li avrebbe mai mandati senza averli preceduti con la Sua gloria.

Carissimo, forse anche tu pensi che Dio ti mandi da solo ad affrontare le battaglie della vita? Ignori pure tu che, qualunque tappa tu debba affrontare, hai Gesù che è “Dio che ti precede”.

Considera questo: Noi… non abbiamo un sommo sacerdote che non possa simpatizzare con noi nelle nostre debolezze, poiché egli è stato tentato come noi in ogni cosa, senza commettere peccato.Perciò… corriamo con perseveranza la gara che ci è proposta, fissando lo sguardo su Gesù, colui che crea la fede e la rende perfetta. Per la gioia che gli era posta dinanzi egli sopportò la croce, disprezzando l’infamia, e si è seduto alla destra del trono di Dio. Considerate perciò colui che ha sopportato una simile ostilità contro la sua persona … affinché non vi stanchiate perdendovi d’animo (Ebrei 4:15, 16; 12:1-3).

Il Signore ti sta dicendo: “Figlio tu passerai per luoghi difficili, momenti complicati, situazioni incomprensibili, ma non sarai mai da solo. E, soprattutto, devi sapere che tutti quei luoghi Io li ho esplorati, ti ho preceduto, ho indicato ogni pericolo, ostacolo e valle. La Mia croce, figlio mio, è la garanzia della tua vittoria. Non ti spaventare per i luoghi che devi attraversare e i nemici che devi affrontare… sappi questo soltanto: Io, Gesù, sono Dio Che ti precede!

——————————————————————————————————————

Aniello & Rosanna Esposito

 

Twitter: @Buonasettimana

 

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.