Non andate troppo lontano…
30 Novembre 2015
MARIA HA SCELTO… E TU?
23 Dicembre 2015

Dietro la facciata

… ma quest’uomo, forte e coraggioso, era lebbroso (2Re 5:1)

 

Naaman, capo dell’esercito del re di Siria, era stimato e onorato dal suo re e dal suo popolo, perché per mezzo di lui Dio li aveva resi vittoriosi. Eppure la vita di quell’uomo, per molti addirittura invidiabile, nascondeva, oltre la facciata di successo e potere, una tragedia infinita: la piaga mortale della lebbra.

Sia ringraziato Dio perché nella sua casa, “per caso”, si trovò una deportata, che gli annunciò la Buona Notizia che a Samaria c’era il profeta Eliseo, che avrebbe potuto guarirlo.

Così per la testimonianza di una ragazzina, l’uomo fu guarito e conquistato alla fede nel Vero Unico Dio.

Cari amici e fratelli, in maniera diretta e senza giri di parole, vogliamo domandarci quante vite e quante famiglie sono oggi nella condizione di Naaman?

Un’apparenza di solidità e felicità che invece nasconde sofferenze e disagi inconfessati, ben camuffati da ipocriti convenzioni sociali?

Una manifesta religiosità (talvolta, perfino ostentata) che spesso nasconde l’amarezza dell’incredulità e della disperazione?

La soluzione a tali tragedie è molto più semplice di quanto si possa immaginare, molto più a portata di mano di quanto si possa pensare: un semplice Annuncio, una Persona speciale.

È l’Evangelo di Gesù Cristo, di Dio che si è fatto uomo, che si è caricato dei nostri peccati e delle nostre infermità, morendo sulla croce per la nostra redenzione. La Buona Notizia che Egli, essendo risorto, ancora oggi, vuole ed è in grado di manifestare la Sua grazia in favore di quanti Lo cercano con fede.

Carissimo, se, dietro la facciata, stai vivendo tragedie che nessuno conosce o capisce, cui nessuno è interessato… perché non invochi, proprio adesso, il Nome di Gesù?

Sì, perché… “Chiunque crede in lui non sarà deluso… Chiunque avrà invocato il nome del Signore sarà salvato”.


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.