La religione che non mi costa nulla [A. A. Esposito]
20 Febbraio 2017
Il vangelo completo
7 Marzo 2017

Desiderio di grandezza

Non aspirate alle cose alte, ma lasciatevi attrarre dalle umili
[Romani 12:16]

 

Capita spesso, nei discorsi fra credenti, che venga fuori l’dea delle “grandi cose”: “Il Signore vuole fare grandi cose nella tua vita”. Oppure, “Il Signore ha un grande piano per te”. O ancora: “Nella tua famiglia (comunità, ministerio, attività…) stanno per accadere grandi cose”.

Di per sé non sono affermazioni anti bibliche, ma usate senza criterio, rischiano di alimentare l’ego umano piuttosto che la fede nel divino.

L’Apostolo vuole prevenire e correggere la nostra naturale e fatale attrazione verso l’egocentrismo e l’arrivismo, incoraggiando l’umiltà e l’abnegazione.

È un concetto biblico fondamentale del quale il Signore Gesù è l‘esempio perfetto: “Egli spogliò sé stesso, prendendo forma di servo, umiliò sé stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte di croce” (Fili 2).

Come mai tra i Suoi discepoli s’insinua così spesso la ricerca di grandezza, e come possiamo evitare questo rischio?

Senza generalizzazioni e senza pessimismo, stamattina possiamo semplicemente chiedere che Dio ci aiuti a non coltivare sogni di gloria e a vivere con semplicità ogni giorno, fiduciosi che Egli si prenderà cura di noi, usandoci per la Sua gloria e per il bene degli altri, come Lui riterrà opportuno.

Rebecca, Davide, Eliseo, Pietro, Giovanni e Giacomo sono soltanto alcune delle tante figure bibliche che realizzarono la chiamata di Dio mentre erano impegnate in occupazioni umili e ordinarie e le loro storie sono di grande incoraggiamento.

Soprattutto, pensiamo ai tanti, che con semplicità e fedeltà hanno servito e stanno servendo Cristo, in maniera anonima e nascosta, ma che alla fine, probabilmente saranno onorati più di tante “stelle” che non hanno riflesso la luce di Cristo ma quella del proprio carattere e delle proprie ambizioni.

Carissimi, stamattina, vogliamo, come Davide, dire: “Signore, non aspiro a cose troppo grandi e troppo alte per me”? (Sal 131).


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.