Né timorosi, né temerari
10 Novembre 2015
Un brusco risveglio
23 Novembre 2015

Cristiani “altrove”

Andiamo altrove, per i villaggi vicini, affinché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto
(Marco 1:38)

 

A Capernaum, Gesù aveva avuto un gran successo, i miracoli avevano catalizzato su di Lui tutta l’attenzione e, in un certo senso, “la città era ai Suoi piedi”.
La mattina prestissimo, però, si allontanò dall’epicentro di quell’evento clamoroso, per pregare. Alle pressioni dei discepoli che L’invitavano a non lasciare il luogo della popolarità, Gesù ripose: “Andiamo altrove, Io sono venuto per predicare”!
Le Sue parole sono un monito perenne per la chiesa di ogni tempo a non perdere, mai, la visione globale della missione che è predicare il Vangelo.
Carissimi, come discepoli di Cristo non ci possiamo permettere di dormire sugli allori e nemmeno di ripetere “format” di successo che ci hanno portato benedizioni, soddisfazioni, successi.
A Gerusalemme il Signore non esitò a permettere la persecuzione perché la chiesa potesse “andare altrove”. Fu sull’onda di quella terribile sofferenza che il Vangelo giunse ad Antiochia, che divenne, a sua volta, punto di partenza dei Viaggi Missionari.
Amato in Cristo, se la comunione fraterna di ieri, il canto e le lodi, la predicazione e gli appelli ti hanno “fatto stare bene”, questo non ti autorizza a vivere soltanto in quel ricordo, desiderando unicamente altri momenti simili. Cristo vuole mandarti “altrove”, per una crescita personale, per un servizio concreto, per una testimonianza efficace.
Se questa settimana sarai portato “altrove”, in luoghi scomodi e sconosciuti, da solo o in compagnia, non lamentarti e non vivere né di ricordi né di sogni: sfrutta ogni occasione per essere fedele testimone di Cristo.
Egli è con te, sempre. Non scordarlo mai.


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.