Vuoi fare una cosa intelligente?
20 Luglio 2015
Il miracolo della fedelta’
3 Agosto 2015

Continua a fidarti

La notte seguente, il Signore si presentò a Paolo e gli disse: “Fatti coraggio; perché come hai reso testimonianza di me a Gerusalemme, così bisogna che tu la renda anche a Roma”
(Atti 23:11)


 

Molti anni prima Gesù aveva vietato a Paolo (appena convertito) di testimoniare a Gerusalemme. Ora che il suo antico desiderio si era realizzato, l’ostilità dei Giudei metteva a rischio il suo sogno di andare a predicare a Roma.

Gesù, in persona, lo va a trovare a Gerusalemme, in prigione, per incoraggiarlo. Le parole del Signore si potrebbero riassumere così: “Coraggio, Paolo, come non mi sono dimenticato del tuo desiderio di testimoniare di Me a Gerusalemme, così non ignoro il tuo progetto di farlo a Roma. E tu lo farai”.

Paolo aveva desiderato, pregato e progettato di andare a Roma per servire il Signore, eppure ora era incarcerato e, incredibile ma vero, la prigione era per lui il luogo più sicuro di Gerusalemme, perché i suoi connazionali volevano ucciderlo.

Eppure, è proprio là, nella prigione, che Gesù gli rivela di non aver scordato le sue preghiere, gli promette che realizzerà il suo sogno: testimoniare a Roma.

Carissimo, forse questo messaggio ti trova scoraggiato riguardo a una promessa, un desiderio di servire il Signore, perché tu non vedi altro oltre le fredde mura della tua prigione… ma è proprio là che Gesù ti viene a trovare invitandoti a fidarti di Lui, perché Lui è l’onnipotente Dio che… adempie il desiderio di quelli che lo temono (Salmo 145:19).

Perciò… fatti coraggio!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.