Con entrambe le mani

Se cammino in mezzo alle difficoltà, tu mi ridai la vita; tu stendi la mano contro l’ira dei miei nemici e la tua destra mi salva (Salmo 138:7)

Il nostro salmo è un inno di lode a Dio per aver liberato Davide dalle difficoltà. Oltre alla lode e alla gratitudine, egli proclama le certezze che gli vengono dal sapere che Dio è dalla sua parte: lui sa bene che la sua vita non sarà sempre in discesa né priva di ostacoli, ma sa anche che nelle difficoltà, potrà contare sempre sull’aiuto divino.

È molto bella l’espressione di Davide nel descrivere l’intervento del Signore in suo favore: Tu stendi la mano contro l’ira dei miei nemici e la tua destra mi salva.

Ci sembra proprio di vederLo, il Pastore, avventarsi contro il predatore e, con la sinistra allontanarlo dalla preda, mentre allo stesso tempo, con la destra afferra la creatura in pericolo mettendola al sicuro vicino al Suo corpo, lontano dagli artigli famelici.

Se è vero che le incognite della vita, unite alla consapevolezza della nostra fragilità, ci appesantiscono con una certa dose di timori e apprensioni, l’immagine che trapela da questo versetto ci ricorda Chi è Colui che ci protegge, donandoci un senso di serena fiducia e di grande sicurezza.

Sì, carissimi, talvolta perfino uscire di casa diventa pesante e, senza rendercene conto, possiamo trovarci a vivere un senso di profonda incertezza, perché siamo fragili, perché viviamo in una realtà complicata, perché abbiamo un avversario che vuol farci del male.

Oggi però, insieme a Davide, vogliamo coltivare la solida certezza che, qualora ci dovessimo trovare a camminare in mezzo alle difficoltà, il Pastore non tarderà a venirci incontro e ad aiutarci, con entrambe le Sue mani.

E, se guarderemo con attenzione, noteremo, a indelebile testimonianza del Suo amore e del Suo sacrificio per noi, su entrambe quelle mani, i segni della croce sulla quale Lui ha conquistato la vittoria più grande!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.