Chi L’Avrebbe Mai Detto!
3 Giugno 2013
E Quando…?
24 Giugno 2013

Con Dio, In Ogni Caso

Quest’afflitto ha gridato, e il Signore l’ha esaudito; l’ha salvato da tutte le sue disgrazie.

Il Signore lo sosterrà quando sarà a letto, ammalato; tu lo consolerai nella sua malattia.

Dio è per noi un rifugio e una forza, un aiuto sempre pronto nelle difficoltà.

(Salmi 34:6; 41:3, 46:1)

 

Non c’è nulla di più ingiusto e spiritualmente “criminale” di quella forma di cristianesimo che promette l’assenza di qualsiasi contrarietà e che si spinge, addirittura, ad additare come colpevole di qualcosa o, come minimo, accusare di “mancanza di fede” chiunque si trovi ad affrontare una difficoltà.

Gli scrittori dei salmi hanno conosciuto disgrazie, affrontato malattie e non sono stati esenti dalle difficoltà. La differenza – quella che conta – è che essi in ciascuna di quelle situazioni hanno riscontrato la presenza di Dio, la liberazione dall’angoscia, dalla paura, dall’ansia.

Giobbe, Davide, molti profeti dell’Antico Testamento, Giovanni Battista, Gesù e gli Apostoli hanno conosciuto difficoltà di ogni genere… perché noi cristiani dell’era postindustriale dovremmo esserne esentati?

È questo quello che insegna la Bibbia?

Noi crediamo in un Dio che è in grado di liberare dalla fossa dei leoni, preservare nella fornace ardente, guarire dalla lebbra, calmare la tempesta… ma che lo fa comequando e per chi vuole, avendo di mira il nostro sommo bene e la Sua gloria.

Carissimo, se stai vivendo una disgrazia, una malattia o una difficoltà… sappi e credi che Dio è in grado di liberartene all’istante, ma soprattutto, sappi e credi che nessuna vicenda della tua vita è fine a sé stessa. Se Egli sta permettendo questa situazione è per trarne vita, pace, salvezza per te e gloria per il Suo Nome!

Sia che Egli abbia deciso di liberati “dalla” prova o di fortificarti “in” essa, non smettere di confidare in Lui. Realizza appieno la convinzione degli amici di Daniele quando dissero al re pagano: Il nostro Dio, che noi serviamo, ha il potere di salvarci e ci libererà dal fuoco della fornace ardente. Anche se questo non accadesse, sappi che comunque noi non serviremo i tuoi dèi.

Amati in Cristo, il nostro Dio, che serviamo, è in grado di evitarci disgrazie, malattie e difficoltà… ma se questo non dovesse accadere, per la Sua grazia e mediante la Sua forza, noi continueremo a fidarci di Lui, resteremo con Lui, serviremo soltanto Lui.

In ogni caso!

——————————————————————————————————————

Aniello & Rosanna Esposito

 

Twitter: @Buonasettimana

 

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.