Missione compiuta
10 Settembre 2020
Com'è bello essere capiti
15 Settembre 2020

Certezze Meravigliose

Certo, Dio è buono

(Salmi 73:1)

Chi conosce questo capitolo sa bene che in esso è narrato il travaglio di un credente provato e assalito dal dubbio che lo porta quasi a “scivolare e cadere”.

È un salmo intenso e a tratti straziante che descrive le legittime domande di un cuore che osserva e subisce ingiustizie, provando un’amarezza che lo porta quasi a sragionare.

Il salmo, però, finisce bene. Asaf, questo è il nome del salmista, dopo il travaglio e il turbamento, incontra Dio e riceve una rivelazione che risponde a tutte le sue domande e guarisce il suo cuore ferito.

Il problema con questo salmo è che spesso viene usato non per percorrere il cammino di Asaf verso la luce che gli fece ritrovare la fiducia, la serenità e l’impegno nel servizio, ma per sentirsi autorizzati a cantare sempre la solita melodia sconsolata (qualche volta amareggiata, perfino rancorosa), invece che arrivare alle certezze che egli realizzò per la grazia di Dio.

Il primo versetto del salmo, infatti, non è l’inizio della storia ma ne è la conclusione e il riassunto: “Certo, Dio è buono!”. 

Infatti, se decidiamo di affrontare la prova alla presenza del Signore, non solo saremo consolati e aiutati ma ne usciremo con solide certezze.

Carissimi amici e fratelli, è certo che tanti fra noi stanno vivendo dei momenti di perplessità e sconforto e che questo potrebbe portarli a dubitare di tutto, a perdere la fiducia e a rinunciare a credere e sperare per sé stessi, per la famiglia e per l’opera di Dio.

Questo salmo, però, non ha lo scopo di cullarci nel nostro scoraggiamento, ma di guidarci alla presenza di Dio, per stemperare l’amarezza e scoprire che, alla fine, per quelli che temono Dio, c’è la certezza della Sua bontà e della Sua fedeltà, che prevarrà su qualsiasi prova e in qualsiasi circostanza!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.