Santità Che Attrae
25 Ottobre 2017
Debriefing
6 Novembre 2017

A Tu Per Tu

Avrei molte cose da scriverti, ma non voglio farlo con inchiostro e penna. Poiché spero di vederti presto, e allora parleremo a voce
[3 Giovanni 13, 14]

 

Mai come prima, le nostre comunicazioni sono “mediate”, cioè realizzate attraverso strumenti che trasmettono voce, testi, icone e immagini.

Forse comunichiamo come mai prima, praticamente senza limiti e, teoricamente, senza interruzioni.

Mentre nel passato la motivazione che spingeva a usare un mezzo per comunicare era la distanza, ora lo è sempre meno. Non di rado capita che ci telefoniamo o “messaggiamo” mentre siamo nello stesso edificio e, perfino, nella stessa stanza.

Senza generalizzare, possiamo dire che questo modo di comunicare spesso complica le nostre relazioni e talvolta addirittura le mette a rischio.

Perciò è bello considerare nel nostro testo il desiderio di Giovanni di vedere Gaio di persona, per parlargli a voce.

Vedersi, guardarsi in faccia e parlarsi. È un metodo che dovremmo usare ogni volta che possiamo perché comunicare non è soltanto condividere informazioni ma “comunicare sé stessi”.

Carissimi, questa settimana vogliamo provare a impostare le nostre comunicazioni tenendo come prioritario il vedersi di persona?

Quante cose insensibili e superficiali diremmo in meno se potessimo vedere in viso colui con il quale stiamo interagendo?

Quante parole affettuose avrebbero più valore e sarebbero più efficaci se ci impegnassimo a dirle di persona e a voce?

Pensiamoci un attimo: Se Dio si è fatto uomo in Cristo per comunicare con noi, caricandosi dei nostri peccati, espiandoli alla croce, non possiamo fare noi uno sforzo per rendere le nostre comunicazioni un po’ più dirette, sincere e cordiali?

Credi sia difficile? No! È impossibile. Con l’aiuto di Dio, però, l’impossibile diventa possibile.

Ci crediamo?


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.