Ogni giorno
23 Agosto 2017
Questa prova non ti distruggerà
4 Settembre 2017

Non sei invisibile

Lea concepì, partorì un figlio e lo chiamò Ruben, perché disse: “Il Signore ha visto la mia afflizione…
(Genesi 29:32)

 

Lea, il cui nome significa stanca, era imprigionata in una situazione familiare molto triste. Tralasciando i dettagli possiamo riassumerla così: suo marito aveva chiesto in sposa la sorella minore ma suo padre gli aveva rifilato Lea per poi rimediare dandogli in sposa anche l’altra figlia.

Era stata trattata come merce di scambio, delusa e usata dai due uomini della sua vita. In aggiunta, come se non bastasse, era sterile.

Come si reagisce in un simile contesto?

La depressione o l’evasione? Non sembra che vi sia altra soluzione.

Invece, ecco che Dio scende in campo: “Il Signore, vedendo che Lea era odiata, la rese feconda”.

Quando partorì, Lea mostrò di aver compreso appieno quello che era accaduto: “Lo chiamò Ruben, perché disse: “Il Signore ha visto la mia afflizione…”.

Carissimo, forse anche tu ti trovi in una situazione dalla quale non vedi nessuna via di uscita positiva? Sei arrivato alla conclusione che non hai scelta e che, comunque vada, rassegnandoti o liberandoti, la tua storia finirà male?

Stamattina c’è per te una buona notizia: Dio ha visto la tua afflizione! Egli non è indifferente al tuo caso.

Lui, che non ha risparmiato il Suo amato Figlio, ma L’ha dato per salvarti, non certo ti abbandonerà a te stesso.

Preoccupati soltanto di avere fiducia in Lui, di vivere in santa comunione con Lui e sta pur certo che Egli non ti abbandonerà.

Anche se ti sembra di esserlo per tutti, sappi questo: Per Cristo, tu non sei invisibile!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.