logoRdG
Campagna di Adesione

Bozza automatica

La gloria di questa casa sarà più grande di quella della casa precedente
(Aggeo 2:9)

 

Il versetto di oggi è una delle promesse più amate della Bibbia, spesso citata per incoraggiare l’azione dei singoli, delle Comunità e delle Opere cristiane.

È una parola che stempera le visioni nostalgiche e scaccia l’idea che per l’Opera di Dio vi sia un passato migliore del presente, che le vecchie glorie non siano realizzabili per le nuove generazioni.

Non v’è dubbio che lo scopo divino nel mandare Aggeo fosse proprio questo: incoraggiare il popolo verso un futuro radioso, senza farsi appesantire dalla penosa realtà di un tempio in rovina, (soprattutto se paragonato alla gloria di quello che l’aveva preceduto).

Ciò che oggi vogliamo notare però, è che questa promessa fu rivelata dopo che il popolo, risvegliato dal messaggio profetico, e avendo riconosciuto il proprio peccato, si era rimesso in moto per costruire il tempio che, a causa del materialismo e dell’egoismo, era stato abbandonato all’incuria.

Aggeo (e con lui Zaccaria), pronunciarono parole di grande incoraggiamento, promesse esaltanti e altamente motivanti. Esse però, erano indirizzate a credenti che si erano messi a costruire, che avevano lasciato le comode case rivestite di legno, “scorciandosi le maniche” per compiere l’opera di Dio.

Carissimi, che Dio ci aiuti a non trastullarci con promesse esaltanti mentre continuiamo a passare dal salotto di casa al banco della chiesa, pretendendo che il Signore ci faccia vedere la Sua gloria mentre ognuno di noi continua a pensare soltanto a sé stesso”, perché non funzionerà.

Se vogliamo che “le promesse da cantiere” siano nostre, dobbiamo essere laddove quelle promesse vengono recapitate: sul campo di battaglia, sul cantiere dell’edificazione, nella grande mésse dell’evangelizzazione.

Se saremo dove Dio ci vuole, per noi sarà la promessa: “Da questo giorno, io vi benedirò” (Aggeo 2:19)


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.

Comments are closed.