logoRdG
Campagna di Adesione

Tempi duri, ma non per tutti

Non saranno confusi in tempo di sventura, ma saranno saziati in tempo di fame
(Salmo 27:19)

 

La prima cosa che dobbiamo imparare da questo passo è che il tempo dell’avversità e i giorni della fame non sono rari. Non c’è molto da argomentare.

La seconda, consolante per noi, è che il giusto di Dio non vive questi periodi come tutti gli altri…

Nell’avversità non sarà confuso: Il Signore è la mia luce e la mia salvezza; di chi temerò? … Se un esercito si accampasse contro di me, il mio cuore non avrebbe paura; se infuriasse la battaglia contro di me, anche allora sarei fiducioso (Salmo 27:3).

Nei giorni della fame non ne sarà sopraffatto: So vivere nella povertà e anche nell’abbondanza; in tutto e per tutto ho imparato a essere saziato e ad aver fame; a essere nell’abbondanza e nell’indigenza. Io posso ogni cosa in colui che mi fortifica (Filippesi 4:12, 13).

Chi è questo giusto?

È colui che confida in Dio: Il giusto per la sua fede vivrà…

Geremia ne fa una bella descrizione: Benedetto l’uomo che confida nel Signore… è come un albero piantato vicino all’acqua, che distende le sue radici lungo il fiume; non si accorge quando viene la calura e il suo fogliame rimane verde; nell’anno della siccità non è in affanno e non cessa di portar frutto (17:7, 8).

Perciò, caro nel Signore, se stai vivendo un periodo di avversità o di penuria non smettere di confidare in Dio, non cessare di dipendere da Lui.

Non si tratta semplicisticamente di cercare aiuto materiale nelle difficoltà di questa vita, ma di confidare in Lui per ogni cosa, a cominciare dalla salvezza dell’anima e in ogni tempo non soltanto in quelli difficili.

Senza mai dimenticare che… Colui che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per noi tutti, non ci donerà forse anche tutte le cose con lui?


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @Buonasettimana

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.

Comments are closed.