logoRdG
Campagna di Adesione

Il Cristiano giorno per giorno (Nel giorno del matrimonio)

… in santità e giustizia, alla sua presenza, tutti i giorni della nostra vita
(Luca 1:75)

Il valore del matrimonio nella nostra società è “attaccato” da ogni punto di vista: naturale (riguardo al genere),
legale e spirituale. Riguardo all’aspetto naturale, biblicamente parlando il concetto stesso di matrimonio fra persone
dello stesso sesso è una contraddizione in termini. La Scrittura, infatti, insegna che Dio li creò maschio e femmina e che
disse: “Perciò l’uomo lascerà il padre e la madre, e si unirà con sua moglie, e i due saranno una sola carne” (Matteo 19:4, 5).
Considerando l’aspetto legale (convivenza, unioni di fatto, divorzio veloce ecc.), sebbene i credenti abbiano come
riferimento la Parola di Dio (Gesù dice: Così non sono più due, ma una sola carne; quello dunque che Dio ha unito, l’uomo
non lo separi (Matteo 19:6) e rifiutino tutto ciò che nega la specificità e l’indissolubilità del matrimonio, non
pretendono di imporre il loro credo per legge (sperando e pregando che non avvenga il contrario). Per quanto
riguarda, infine, l’aspetto spirituale (su cui si concentrerà il nostro studio) il credente deve riconoscere che in
quest’ambito le sconfitte (non solo quelle evidenti e plateali) sono numerose. Ed è, perciò, di fondamentale
urgenza dare rilievo ai principi biblici riguardanti il matrimonio, lo scopo di Dio per entrambi i coniugi e per la
famiglia.  […]


 
 
I testi pubblicati possono essere liberamente distribuiti senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore ed il sito web da cui sono stati tratti.

Comments are closed.