logoRdG
Campagna di Adesione

 

Il Contrario Della Superficialit

 

Non giudicherà dall’apparenza, non darà sentenze stando al sentito dire… 
(Isaia 11:3)

 

La descrizione che il profeta fa del Messia è meravigliosa, la Sua unzione e la Sua saggezza sono esaltate e magnificate: “Lo Spirito del Signore riposerà su di lui: Spirito di saggezza e d’intelligenza, Spirito di consiglio e di forza, Spirito di conoscenza e di timore del Signore”.

Questa Sua saggezza divina Gli avrebbe permesso di valutare le persone obiettivamente e non in maniera superficiale.

Gesù, infatti, non fu mai superficiale e in nessuna occasione giudicò in base alle apparenze. Conobbe e rivelò i sentimenti dei cuori, senza mai negare il Suo conforto a coloro che erano sinceramente alla Sua ricerca.

Carissimi, questa settimana c’è un pensiero molto semplice e sintetico che vogliamo condividere: come in tutte le cose siamo chiamati ad essere “imitatori di Cristo”, vogliamo imparare a non giudicare persone e situazioni soltanto in base all’apparenza? Vogliamo evitare di prendere decisioni basandoci soltanto sul “sentito dire?”.

Viviamo in un mondo superficiale e, come ai tempi dei Vangeli, anche oggi perfino i credenti non sono in grado di riconoscere in una donna piangente ai piedi di Gesù o in un Saulo da Tarso desideroso di comunione, il miracolo della grazia di Dio.

D’altro canto, per eccesso opposto, molti altri si accontentano di forme esteriori senza un briciolo della vera potenza della Rigenerazione e della Pentecoste.

Che lo Spirito di Cristo abbia libertà in noi affinché possiamo avere quel discernimento e quella saggezza affinché in ogni circostanza possiamo, come il Messia, non giudicare secondo le apparenze e non prendere decisioni per sentito dire.

Signore aiutaci!


Aniello & Rosanna Esposito

Twitter: @adiportici

Il testo di questa meditazione, come tutti i testi pubblicati su questo sito, può essere liberamente distribuito senza scopo di lucro, citando la fonte, l’autore e il sito web da cui è stato tratto.